Dal lun. al ven. ore 9-18 | TEL +39 06 21126733 | CELL +39 334 8364855 | FAX +39 0656563049 info@carelazio.it

Care Cocaine Addiction Rehabilitation Enforcement

Che cos’è CARE?

CARE è l’acronimo di Cocaine Addiction Rehabilitation Enforcement, è un servizio specialistico per il trattamento di patologie connesse alla dipendenza e abuso di cocaina. Il programma prevede una fase iniziale di colloqui valutativi, una fase residenziale con moduli brevi e ripetuti nel tempo, una fase conclusiva di valutazione dei risultati

Chi può accedere al Servizio?

Tutte le persone maggiorenni, senza misure alternative alla detenzione, con problemi di dipendenza e/o abuso di cocaina o policonsumatori con prevalenza di uso di cocaina

Come si fa ad essere presi in carico dal Servizio?

Basta contattare il numero 3348364855 oppure scrivere a info@carelazio.it . Entro pochi giorni lavorativi verrà dato il primo appuntamento per un colloquio di conoscenza

E’ necessario, per essere presi in carico dal Servizio, essere in carico ad un Ser.D.?

Di solito l’accesso avviene tramite invio da parte dei Servizi per le dipendenze, tuttavia la richiesta può essere formulata direttamente dall’interessato anche se non è paziente di un Ser.D. In questo ultimo caso l’avvio effettivo del programma sarà subordinato all’impegno di spesa da parte del SerD di competenza territoriale del paziente o altro SerD.

Quanto costa essere presi in carico dal Servizio?

Il Servizio è attualmente finanziato dalla ASL Roma 4 attraverso il riparto della regione Lazio della quota indistinta- sottolivello dipendenze.

Il Servizio accoglie anche persone con problemi psichiatrici?

Sì, purché la problematica principale rimanga la dipendenza patologica e i problemi psichiatrici siano adeguatamente trattati. Il Servizio, in caso di necessità, si occupa di attivare i Servizi territoriali competenti per la valutazione di tali aspetti

Si può essere accolti nel Servizio in alternativa al carcere?

No, come specificato nei criteri di ammissione, il Servizio non accoglie persone con misure alternative alla detenzione

Nella Residenzialità si usano farmaci sostitutivi e/o psicofarmaci?

Sì, è possibile assumere in residenzialità la terapia metadonica, subutex e/o farmaci sostitutivi per l’alcol, prescritti dal Ser.D. di riferimento. Eventuali psicofarmaci debbono essere assunti secondo la prescrizione medica, che va portata con sé e consegnata agli operatori. Per eventuali modifiche alla terapia farmacologia durante il percorso terapeutico il Servizio si rivolge alla consulenza dello psichiatra di riferimento del Ser.D oppure del proprio psichiatra interno

Chi sono gli operatori del Servizio?

L’equipè è formata da 8 professionisti: Psicologi, Psicoterapeuti e Assistente sociale formati nell’ambito delle dipendenze.

E’ possibile ricoverare di forza mio/a figlio/a al Servizio?

No, intraprendere un percorso terapeutico presso Care deve essere una scelta consapevole e volontaria, pertanto non può essere un obbligo.

I familiari possono essere coinvolti nel trattamento del proprio parente?

Si, il Servizio offre, ogni 15 giorni, uno spazio di gruppo per l’ascolto ed il sostegno dei parenti dei pazienti in carico

Quanto tempo una persona deve trascorrere nel Servizio?

La durata di un programma terapeutico completo è variabile, poiché i programmi vengono sempre personalizzati sulla base della valutazione clinica fatta dall’equipe e possono essere di durata breve, media o lunga a seconda degli obiettivi che si vogliano raggiungere. Indicativamente variano da un minimo di 8 ad un massimo di 24 mesi.

Ho un lavoro che mi occupa tantissimo tempo e fatica: posso partecipare al programma senza fare la residenzialità?

No, il trattamento si basa sulla partecipazione ai moduli e sul lavoro terapeutico/esperienziale di gruppo che si svolge durante gli stessi

Mi sono laureato in psicologia, scienze dell’educazione, oppure frequento un corso di specializzazione. Posso fare il tirocinio presso Care?

Sì. Le richieste di tirocinio vanno presentate chiamando al 3348364855. Successivamente si valuterà con quale dei cinque enti gestori del Servizio attivare la convenzione.